San Pellegrino

La San Pellegrino, azienda oggi controllata dal gruppo multinazionale Nestlé, esporta il chinotto in tutto il mondo col marchio commerciale Chinò.
E' oggi ormai la marca più nota a livello nazionale, grazie anche a una serie di campagne pubblicitarie simpatiche e azzeccate, come l'ultima ("c'e' chi beve la solita roba, e c'è chinò"), ma soprattutto grazie alla potenza della multinazionale che c'è dietro, che ne ha detenuto quasi un monopolio per diversi anni, fino alla rinascita della produzione locale.

Qui si illustrano alcune storiche etichette del Chinotto San Pellegrino (1988, 1990, 1998, 1999), in seguito ribattezzato "Chinò".
  






Bottigliette di Chinotto Sanpellegrino e di Chinò in vetro

    
 

  
Confezioni per il mercato USA



Bottiglie e bottigliette in PET


Particolarmente innovative le campagne pubblicitarie di Chinò, che hanno senza dubbio contribuito a diffondere l'immagine della bevanda come prodotto di nicchia destinato a pochi intenditori.




  
Cartoline Chinò 1999









<

Lattine

Diversi formati di lattina (anni 80, 2002, 2012)

  
Lattina per il mercato USA


Poster pubblicitari

Una carrellata di poster pubblicitari del chinotto San Pellegrino, dagli anni '50 in poi.

    

 



  





  



      




Finte pubblicità d'epoca: il prodotto Chinò (che è un marchio recente) viene pubblicizzato con una grafica che ricorda le pubblicità vintage:

 

Altro materiale promozionale

Portamatite con etichette Sanpellegrino anni '70

Bicchiere chinò (1997)


chiusure igieniche per lattine

  


 

posacenere



 

Targhe