marche fuori commercio C-F





Cacciola

Prodotto dall'Industria Bevande Gassate Cacciola di Catania, probabilmente negli anni '50-60. L'unica prova della sua esistenza è per ora costituita da questo bicchiere pubblicitario.
Fonte: chinotto.com


Cervinia



Chinal Soda



ChinoGal's

Detto lo scacciasete.
Bottiglia in PET (anni '00). 

Chinovit


Si tratta evidentemente (a giudicare anche dall'aspetto grafico dell'etichetta) di un prodotto non più reperibile in commercio
Fonte: chinotto.com

Chinot Soda e ChinSoda




due marchi non meglio precisati, dedotti da questi due tappi 


Colombo




Corallo


 



Courmayeur


un chinotto di insolita provenienza, se si tratta veramente di un chinotto valdostano

Ferrarelle



una vecchia pubblicità di un chinotto marcato Ferrarelle


Fire

v. Rumenta

Ferrarelle



una vecchia pubblicità di un chinotto marcato Ferrarelle


Fire

v. Rumenta

Auchan

E’ il chinotto distribuito dall’omonima catena di ipermercati. La versione riprodotta in figura era prodotta dalla Garda Bibite di Gussago (BS).

Attualmente le bibite a marchio Auchan sono prodotte da Spumador (v.)

 


Ciappazzi


www.ciappazzi.it
Ciappazzi è una storica ditta d'imbottigliamento di acque e bibite gassate prodotta in provincia di Messina.
Lo stabilimento fu fondato nel 1960, insieme alle Terme di Castroreale, dal cavaliere del lavoro Umberto Perroni, già creatore e proprietario della STEA s.p.a. (Società Terme E Alberghi) morto nel 1992. Oltre alla diffusissima acqua frizzante “Ciappazzi”, lo stabilimento produceva molte bibite, come l’Artemisia, la storica gassosa che dominava il mercato siciliano negli anni ’80 e ’90, spuma e chinotto.
Negli anni novanta per intervenute difficoltà finanziarie ed organizzative, l'azienda fu ceduta a Ciarrapico, allora re delle acque minerali e quindi alla Cosal, che faceva capo a Callisto Tanzi. Le vicende culminarono con la chiusura dell’azienda nel 2004, in seguito al crack Parmalat.

Di Iorio (Stappj)


http://www.diioriospa.it/azienda.html
La Ditta Di Iorio è un'azienda centenaria, a carattere familiare, localizzata fra le bellissime montagne molisane, là dove l'acqua, materia prima fondamentale delle bibite, sgorga purissima.
 
L'azienda del F.lli Di Iorio iniziò l'attività di produzione di bevande gassate nel lontano 1896, gestita dal nonno degli attuali proprietari, il Signor Filippo Di Iorio.