FAQ

Cos'e' il chinotto?

Vedi la pagina iniziale o assaggia direttamente dal piu' vicino esercente.

Con tutte le alternative in commercio, perche' si dovrebbe bere proprio il chinotto?


Quali sarebbero le alternative? La C*ca C*la, il pollo belga, la mucca pazza? Le limonate con finti straccetti di agrumo e sapore vagamente detersivato? L'E124 all'aroma di ginger (per quanto, sia detto tra parentesi, gli amanti del chinotto spesso apprezzano anche il ginger)? O vogliamo parlare delle bibite gassate all'amarena, all'ananas o al caffe'? (queste le lasciamo con snobistico distacco ai sudditi dell'impero britannico). Ti concedo al massimo l'acqua minerale. Per il resto non mi sembra di intravedere alternative che reggano la concorrenza.
Se lo confrontiamo poi con le bevande alcoliche, il nostro offre effetti di straniamento e di perdita delle inibizioni non molto dissimili, ma con effetti sulla salute (e costi sociali conseguenti) di tutt'altre dimensioni. Non si riscontrano comunemente casi di risse o di distruzione di carrozze ferroviarie da parte di squadre di vandali imbottiti di chinotto. Non esiste d'altronde evidenza scientifica di patologie direttamente connesse all'uso del chinotto. La "quantita' letale" (un indicatore comunemente usato per misurare la pericolosita' di una sostanza), pur non essendo direttamente definibile, ricade probabilmente nell'ordine di grandezza degli ettolitri. E comunque il bevitore accorto e' in genere in grado di fermarsi col dovuto anticipo, al riconoscere nel proprio organismo il verificarsi dei primi sintomi, quali: sinistri gonfiori di stomaco, botti intestinali da sagra di S. Nicola, svogliatezza, problemi di relazione con l'altro sesso (dovuti principalmente ai rutti cataclismici), e una certa difficolta' ad alzarsi dalla sedia senza rotolare. Non sussistono quindi preoccupazioni fondate sulla pericolosita' della nostra amata bevanda.
Un valido motivo di forza del chinotto e' che non corrisponde a nessun modello classico e stereotipato di target di mercato: il consumatore pertanto non si trova incasellato in alcuna fascia sociologica e non scattano odiose sindromi da identificazione o da emulazione. Il consumatore di chinotto non partecipa a "feste giuste" con "atmosfere ideali" e "intenditori di whisky", non attraversa silenziose stradelle di campagna con auto lucidate a festa e tipicamente di conseguenza non finisce per appartarsi nelle suddette macchine dopo le suddette feste con splendide modelle, ma trattasi dopo tutto di effetto trascurabile.
Un motivo spesso addotto dai (rari) consumatori in paesi ad alto rischio di guerre, sommosse, insurrezioni, calamita' naturali o altri avvenimenti non coperti da assicurazione internazionale e' che di regola non si registrano fenomeni diaccaparramento nei supermercati, il che costituisce una sorta di protezione per i consumatori stessi.
Come vedi, sono innumerevoli le ragioni che ci possono spingere a preferire il chinotto alle altre bibite. Ma noi crediamo che, al di la' di tutto, non esista alcuna spiegazione razionale realmente portante: il chinotto lo si ama e basta. (E tu perche' bevi chinotto? Scrivici la tua personale ragione e ti citeremo in questo sito.)

Quali sono i momenti migliori per spararsi un chinotto? (Gli Autori e i Lettori ci raccontano i loro momenti magici)


Carlo (Autore) ci rivela i suoi chinotti storici:
- la vittoria dell'Italia ai mondiali dell'82
- la sconfitta dell'Italia in tutti gli altri mondiali
- la festa dei 10.000 giorni (fiumi di chinotto, quel giorno!)
- il momento topico dell'eclissi di sole dell'11 Agosto 1999
- una grande esperienza: panino con milza e polmone e chinotto (a Palermo)
milza e chinotto
-
Federica  ci conquista con una tenera confidenza:Federica bambina, dieci anni circa. Lezioni di ginnastica artistica. Una tortura. Su e giù da travi ignobili. Pure lo chignon tra i capelli. Mai un lamento, però! Una pargola debole? Un carattere docile? No, amici di gusto, un freddo chinotto a fine lezione!
Alberto  racconta che con la sua C&C Small Band hanno "registrato un disco bevendo (nelle pause) un'autobotte di chinotto." Essi credevano addirittura"di essere gli unici imbecilli in Italia a bere chinotto e ci siamo sempre chiesti come faceva la ***** a guadagnarci!". Ragazzi, complimenti a voi, e speriamo di ascoltare presto il vostro sicuramente ispiratissimo disco!
Eddy, autore insieme a Mister Pink del favoloso sito del Festival di Sanremo, ci racconta la sua chinotto experience: Venerdì 3 Luglio 1998, ore 13. Philadelphia. L'Italia è appena stata eliminata dalla Francia ai Rigori. Io mi reco all'Italian Market in preda al più feroce degli sconforti. E lì, con 40 gradi all'ombra, trovo, e bevo, un chinotto in territorio americano. Per la prima volta mi sono sentito un vero patriota

Chinotto o kinotto?


Gli Skiantos negli anni settanta usavano la "k" kriminalizzante (v. kossiga, amerika, ecc.) ma la scrittura corretta e' "chinotto" [pron. ki'notto secondo il codice fonetico internazionale]

E' vero che il chinotto mischiato con l'aspirina provoca effetti allucinogeni?


No, quella e' la coca cola.

Qual e' il modo migliore per consumare il chinotto? Potete darci qualche consiglio?


Il chinotto va degustato freddo, a temperatura di frigorifero (4-12 gradi), ma non gelato. Sconsigliato il ghiaccio, perche' annacqua il sapore, e poi il contatto del ghiaccio con le labbra anestetizza il gusto.
Il chinotto e' meglio bevuto in bicchiere, senza cannuccia (il suo gusto caldo e corposo non viene apprezzato appieno attraverso un piccolo diametro), quindi, quando e' possibile, non direttamente dalla lattina o dalla bottiglietta.
Il massimo godimento si ottiene assaporandolo lentamente dopo una leggera fatica (quale ad es. una passeggiata sotto il sole, il trascinamento a riva di una barca, il trasporto di una cassa di chinotto per tre piani di scale), in stato di leggera sudorazione ma non di affanno, e non accompagnato da cibo. Infatti, benche' sia abbastanza diffusa l'abitudine di pasteggiare con chinotto, o di accompagnarlo a patatine e snack come aperitivo, non esiste esperienza piu' appagante che usarlo come dissetante puro, lontano da pizze o salatini che rischiano di contaminarne il gusto.
Già si è detto della cattiva abitudine della fettina di limone. Sconsigliabile è anche "correggere" il chinotto con alcolici.
Assolutamente aberrante e' infine bere il chinotto insieme a dolci, o, peggio, a gelati (in quest'ultimo caso perdendo il senso sia del sapore che della temperatura).
Il sito Amici del Chinotto contiene una gustosa pagina di cocktail originali e tratti dal ricettario San Pellegrino.

Il chinotto mi fa schifo, ho qualche speranza?


No.

Qual e' la differenza tra chinotto e spuma al chinotto?


"Spuma" e' il nome con cui, in alcune citta' del nord Italia, tra cui la nostra Bologna, si vendono nei bar bibite gassate considerate tipicamente "minori". Generalmente la "spuma" e' la bevanda piu' economica (piu' o meno come il bicchier d'acqua), e questo perche' è di marche poco note ed economiche, ed è servita da bottiglie grandi (in pratica il barista non deve aprire una bottiglietta o una lattina per voi) e servita in bicchieri. Comunemente la spuma e' disponibile al gusto di cedro (cedrata), chinotto, gasosa, ginger, piu' altri gusti tipicamente regionali come la spuma bionda della Toscana. Di fatto non c'e' alcuna differenza tra la spuma al chinotto e il chinotto, se non che la spuma e' servita da una bottiglia gia' aperta, e la marca non appartiene a quelle più pubblicizzate: analoga sorte tocco' un tempo alla gassosa, che una volta era venduta come spuma (e costava come l'acqua frizzante!), poi, con la commercializzazione da parte delle note multinazionali di Sprite e 7-Up, misteriosamente si gonfiò di prezzo e divenne bibita di alto profilo (disponibile alla spina e in diversi formati). v. la pagina di link per saperne di più sulla spuma.

E' possibile consumare chinotto in altre forme?


Ci giunge a proposito uno scoop di  Paolo  : Circa due settimane fa ho fatto una scoperta per me incredibile. In un bar-gelateria di Punta Marina (provincia di Ravenna) ho potuto gustare niente di meno che una GRANITA AL CHINOTTO, la prima della mia vita. Ebbene si' una simpatica signora ha avuto la geniale idea di inserire il chinotto fra i gusti disponibili. Purtroppo non ricordo il nome del bar. Appena ci ricapito mando dati piu' precisi.
Paolo, aspettiamo con ansia notizie più precise.

Io sono arrivato a questa pagina per caso, cercando password di siti porno. Non e' che per caso conoscete qualche password di sito porno?


Certo che abbiamo qualche password di sito porno da rivelarti: una, ad esempio, e' "crem74". (Questa domanda, a rigor di logica, poteva essere omessa, ma e' scientificamente provato che l'uso di parole come "password" e "porno" aumenta la reperibilita' di un sito tramite motori di ricerca, e quindi la sua probabilita' di successo, per cui ci abbiamo provato.)

Il chinotto puo' dare assuefazione?


Non risulta che possa dare dipendenza fisica, ma solo dipendenza psicologica, per quanto in certi casi particolarmente morbosa.

E' dunque lecito considerare il chinotto una droga?


Non essendo classificato come "sostanza stupefacente o psicotropa" nella tabella XIX, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1972, n. 748, con le modifiche apportate dal D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309, non va considerato propriamente una droga. Tuttavia, per le sue note proprieta' psicoattive probabilmente e' da inscrivere tra le sostanze nootropiche o "recreational smart drug".
In effetti esiste una corrente che chiede la delegalizzazione del chinotto, ritendendo che in questo modo si provocherebbe uno stimolo alla produzione e al consumo, una maggiore disponibilita' sui mercati anche in orari notturni, e l'aggiunta al gia' estremo piacere della bevanda del sottile brivido del proibito. Noi non siamo d'accordo totalmente, in quanto riteniamo che la clandestinita' rischierebbe di introdurre nel consumatore istanze anti-sociali, accrescendone lo spirito settario, con cio' nuocendo all'immagine comunemente "pulita" del chinottofilo.

Ma ci fate o ci siete?


Ci siamo.

Ma avete dei problemi?


Parecchi, ma non strettamente connessi al consumo di chinotto.

E' meglio avere sete e non avere un chinotto, o avere un chinotto ma non avere sete?


"Meglio" per te o per il chinotto?

Cosa sperate di ottenere attraverso queste pagine?


di ottenere fama almeno nazionale e di essere contattati e intervistati come massimi esperti del settore
di ricevere importanti riconoscimenti come "miglior sito dell'anno" o "peggior sito dell'anno", o qualunque via di mezzo come "sito piu' medio dell'anno", o "sito piu' medio-buono dell'anno", ecc.
di essere invitati a molte feste con chinotto a fiumi, oppure con poco chinotto ma ragazze a fiumi

Il chinotto e' di destra o di sinistra?


Il chinotto e' una scelta politica, ma non partitica. (In realta' questa e' una risposta di comodo, per non inimicarci meta' dei navigatori).

Perche' questa pagina e' cosi' brutta?


Questa pagina e' nata da poco ed e' in fase di fermentazione. Non appena raggiungera' notorieta' internazionale e riceveremo sponsor e premi in denaro, potremo dedicare piu' tempo ad attivita' stancanti e non immediatamente ricompensanti come sedute notturne di Gauntlet, traduzione di queste pagine in 180 lingue e miglioramenti grafici. Per ora, ci piacciono come sono.
E comunque, che c**** vuoi, idiota, sono belle le tue, di pagine? Ma vaf*******!

Ma avete veramente tanto tempo a disposizione per questo? (domanda di Antonio)


Ahime', si'.
(Bella domanda, comunque)

Può il chinotto aiutare a rispondere all'eterna domanda: Qual è il senso della vita? Sono sicura di sì (domanda di "lucyinthesky")


Cara amica, ti sei risposta da sola!

Non capisco una sola parola del vostro pur gradevole idioma: potreste recarmi ausilio indicandomi sollecitamente dov'io possa reperire una traduzione accurata in un linguaggio piu' internazionale?


Carino, la tua espressione e' un po' involuta, ma evidentemente la tua affermazione e' menzognera e non merita riscontro. (Chi invece non capisse davvero una parola di italiano, non sarebbe mai arrivato fin qui, percio' e' inutile rispondere). A te invece che sei giunto a questo punto va il nostro sentito "grazie, allora esistiamo per qualcosa!".

"Tutte quelle domande sono vere o anche voi siete come Stranamore, e vi inventate le cose da soli per poi rispondervi fingendo un seguito che non avete?" (Poi vedete cosa capita) Tanto so che questa lettera non verrà mai pubblicata [...].


Pubblichiamo, pubblichiamo.... (e sputt*niamo!) anche le piu' bieche insinuazioni e le gufate. Il problema e' che il nostro seguito a volte pone domande imbarazzanti o decisamente dementi ( GigioNet  ci chiede: "Esiste anche il chinotto al gorgonzola???", domanda che la dice lunga sulla capacita' di intendere e di volere), per cui a volte siamo costretti a piccoli ritocchi, se non addirittura a prevenire in anticipo le possibili domande. (Detto tra noi: per le domande autentiche si riporta l'autore).

Perché non scrivi una canzone sul chinotto?


Da farne?