Guizza

http://www.sanbenedetto.it/it-ita/I-nostri-prodotti/Bibite-Gassate/Guizza/Ridotto-contenuto-calorico
  

E' una linea di bibite della San Benedetto caratterizzate da ridotto contenuto calorico e prezzo particolarmente economico.

Caramelle al chinò

La novità che salutammo con entusiasmo nel 2006 fu l'introduzione sul mercato delle caramelle al Chinò, con doppia confezione: in formato da taschino come le chewing gum, e in sacchetto stile Golia, INCARTATE UNA PER UNA! Non riuscivo mai a mangiarle perché ogni volta che mostravo il pacchetto venivano immediatamente esaurite da una folla vorace. Come non condividere l'entusiasmo per il gusto dolceamaro, il colore accattivante e soprattutto la SORPRESA; ebbene sì, la GOCCIA, una vera deliziosa goccia di chinotto, non come quella del gorgonzola, che non sono mai riuscito a trovare nella mia vita!
Ebbene, le caramelle al Chinò non sono riuscite a sopravvivere più di un paio di estati, evidentemente i tempi non erano ancora maturi per il rilancio dei prodotti derivati dal chinotto. Non rimane che qualche scatoletta conservata con cura maniacale da pochi collezionisti..

Plose

http://www.acquaplose.it/ita/azienda.html

Dopo aver verificato su se stesso l'azione benefica dell'acqua delle sue sorgenti, decise di farla analizzare in maniera ufficiale. Prelevò personalmente una damigiana del prezioso liquido e a piedi, con la gerla in spalla portò a valle l'acqua. I risultati di quelle analisi furono eccellenti e questo diede via all'ambizioso progetto di imbottigliare l'acqua del monte Plose.
Nel 1953 cominciarono ad essere effettuati i primi sopralluoghi, resi ancora più difficoltosi 
dai pochi mezzi allora a disposizione e dall'impervietà dei luoghi. Ma in 4 anni, accanto alla casa di vacanze fu edificato un attrezzato stabilimento da cui uscirono le prime bottiglie di acqua PLOSE.
Oggi la famiglia Fellin, attenta a rispettare i valori e le tradizioni locali, ha costruito un modernissimo stabilimento che consente di imbottigliare l'acqua secondo le più rigide regole igieniche preservandone inalterate le eccezionali qualità.
L'acqua minerale minimamente mineralizzata Plose sgorga leggerissima direttamente dal monte Plose, a 1870 metri, presso l'incontaminata area del parco naturale Puez, in Alto Adige, a circa 20 km da Bressanone.
La ditta produce anche diverse serie di bibite: succhi di frutta, succhi biologici e bevande gassate, tra cui anche il chinotto. 

il chinotto nell'arte

Le arti grafiche collegate al chinotto comprendono inoltre tutte le bellissime illustrazioni pubblicitarie che nel corso del tempo sono state prodotte per reclamizzare le varie marche della bevanda. Troverete diversi esempi sfogliando questo sito nelle sezioni dedicate alle singole marche.



Un bel ramo di chinotto è oggetto di un'incisione prodotta nel 2000 da Federica Agostini, che riproduciamo per gentile concessione della scuola di incisione Il Bisonte






Venga a prendere un chinotto da noi è il titolo di un evento organizzato dalla cineteca di Bologna in occasione di una mostra fotografica di Antonio Masotti. La locandina recitava testuale:



Una bella foto, associata a un post sul blog di Federicantico:
http://www.federicantico.net/2012/04/chinotto-il-frutto-non-frutto-ossia-la.html?q=chinotto



Intropido

Chinotto prodotto a Villanterio (Pavia) da un'azienda che vanta oltre 100 anni di attività.





Sorsy

Un chinotto di Modica (RG) prodotto per la Sicilia Discounts, qui rappresentato con due diverse etichette. In entrambe si sottolinea "100% zucchero"



Cocktail

Alcune proposte di cocktail a base di chinotto

 gin-chinotto-2

Gin-chinotto

http://www.amountainofcrushedice.com/?p=5490

Semplicissimo cocktail che richiede

  • 1.5 oz gin (è indicato Martin Miller´s)
  • Cubetti di ghiaccio
  • Chinotto 
  • Fettina di arancia

Cuba libre al chinotto

  • 40 cl di Chinotto 
  • 30 cl di rum bianco
  • 30 cl di sciroppo di zucchero
  • succo di limoni profumati (preferibilmente siciliani)
  • mezza fetta di limone
Prendere un bicchiere tumbler, mettere qualche cubetto di ghiaccio e versare il succo di limone secondo le quantità sopra indicate; aggiungere quindi il rum ed infine completare con sciroppo di zucchero e Chinotto. A decorazione aggiungere direttamente nel bicchiere da cocktail la mezza fetta di limone.
(fonte: http://www.polara.it/it/cocktail-con-chinotto-polara.html)

Italian libre

  • 1 parte di Rum
  • 1 parte di Angostura
  • 2 parti di Chinotto Polara
  • Limone a cubetti


Riempire un bicchiere a calice con il ghiaccio e i cubetti di limone. Versare Rum, Angostura e completare con il chinotto Polara.


Cocktail di Marco Fede • Caffè Letterario Hemingway, Modica (RG)

http://www.polara.it/it/italian-libre.html

Chinotto e Vodka

1/5 vodka 4/5 chinotto

Chinotto con fettina d’arancia o lime (varie fonti)



"Di solito per aumentare la componente bitter aggiungo qualche goccia di
Angostura e scorza d'arancia, anche con l'albedo, trovo che ci stia molto bene.
Mi piacerebbe trovare qualcosa di alternativo all'angostura, esclusivamente
amaricante oppure solo con scorze d'agrumi e spezie come cardamomo, magari
senza radice di genziana, non a tutti piace". (http://forum.gamberorosso.it/viewtopic.php?f=9&p=1106325&sid=66a4398ec4d5d065f4c92731f6f07406)

Un'ulteriore variante richiede l'uso di fettine di lime.

Cocktails Sanpellegrino


ricette pubblicate da Sanpellegrino in una apposita cartolina promozionale 




NOVODKA (6/10 Chinò Sanpellegrino, 3/10 Vodka, 1/10 succo lime, Foglie di menta)

BLACK ICE (5/10 Chinò Sanpellegrino, 3/10 Vodka Passion Fruit, 2/10 Vodka Cocco)

CHINETTO (7/10 Chinò Sanpellegrino, 3/10 Amaretto)

CHINA (6/10 Chinò Sanpellegrino, 3/10 Vodka, 1/10 Liquore al Caffè)

TEQ - MEX (5/10 Chinò Sanpellegrino, 3/10 Tequila, 2/10 Triple Sec)

Altri cocktail


(fonte: http://www.pd.infn.it/~conti/kin8.html)


Cubotto Special.

lime,
zucchero di canna,
rum pampero especial,
chinotto,
succo di pompelmo.

Preparazione: Prendere 2-3 pezzi di lime, aggiungere un cucchiaio di zucchero, pigiare il tutto. Aggiungere ghiaccio fino a colmare un tumbler alto o bicchiere americano. Versare a questo punto il rum nel bicchiere; la dose come vostra abitudine per un cubalibre, quindi colmare di chinotto e spruzzare un po' di succo di pompelmo. Mescolare e il gioco è fatto.
Chinotto
Granatina.
Frutta

Long Island Iced Tea: a shot of all the white liquers topped with Chinotto and served in a teapot.

Sangria: Ingredientes: ron,azúcar, amargo de angostura, ginebra, vodka, jugo de limón y naranja, chinotto, vino tinto, piña, manzana, melón, patilla.
Preparación: Vierta todos los ingredientes en una jarra grande, agregue las frutas picaditas y complete hasta llenar con chinotto.

Cocktail suggeriti da Abbondio

Lisa: Dunkler Rum 3/10, Bitter Campari 3/10, Abbondio Chinotto 4/10 & Chardonnay
Norah: Dunkler Rum, Galliano & Abbondio Chinotto
(fonte:  www.delimondo.com)

Fonte: Kinnie su Wikipedia

Macario

http://www.macariocompany.it/company.html

La linea di bibite Macario è una delle ultime comparse in ordine di tempo, ma sta già conquistando una fetta significativa di mercato e di notorietà. Nel sito della azienda, si dice che la produzione artigianale della famiglia Macario, a Casale Monferrato (AL), esisteva già negli anni '50 ed è stata ripresa di recente dai nipoti, anch'essa connotata da uno stile retro.
La gamma proposta oggi al pubblico comprende Gassosa, Tonica, Chinotto, Limonata e Arancia Rossa: "mantengono il gusto e la freschezza di allora, ma sono prodotte con metodi e attrezzature all'avanguardia, nel pieno rispetto della sicurezza alimentare".
Nel 2012 le bibite Macario hanno fatto la loro comparsa ufficiale nel film "Il ladro di santi", che le ha portate al Festival del Cinema di Venezia; parallelamente, continua la promozione delle bibite anche negli altri continenti, come è illustrato abbondantemente nella rassegna stampa pubblicata sul sito web. Spesso la promozione delle bibite Macario è stata effettuata con i tuktuk, i divertenti Ape-calessini che portano allegria e gusto, coinvolgendo il pubblico giovane – e non solo – in un tuffo nei mitici anni '50...

Nel giro di pochi anni le bibite Macario sono riuscite a proporsi presso diverse fiere di settore (Anuga a Colonia, Alimentaria e Degusta a Barcellona, Automotoretro a Torino, Agrifood a Verona, Cibus a Parma) e a effettuare importanti sponsorizzazioni: ad esempio a Eicma, il più importante salone del motociclo, a Milano, dove hanno promosso il concorso "Delicious Pin Up". 

Frizz

http://www.leosimports.com.au/products/Spadafora-Frizz-Chinotto-Drink-(4-x-6-x-180ml).html

E’ una marca prodotta a Spadafora, in provincia di Messina, da non confondere con l’omonimo chinotto prodotto da Polara (v.). Apparentemente destinata all’esportazione.
 




E' esistito pure un marchio frizzsoda, prodotto da Zugh (v.)

Sciroppo Fabbri Zero

Preparato per bevanda ipocalorica a base di estratto di chinotto con edulcoranti senza zuccheri aggiunti. Contiene naturalmente zuccheri. Senza glutine. 
Calorie zero, piacere a mille: una formula vincente per conciliare voglia di gusto e attenzione alla linea. Gli Inventabibite della linea Zero sono pensati per quanti sono attenti alla forma fisica ma non vogliono rinunciare al gusto e alla freschezza degli sciroppi Fabbri in molteplici utilizzi: dal consumo come bevanda dissetante, con la semplice aggiunta di acqua, alla preparazione di cocktail, frappé e granite, o ancora la farcitura “light” di torte e la decorazione di gelati.
Sei un amante del chinotto, ma non puoi consumare zuccheri in eccesso. Nessuna rinuncia: scegli Chinotto Zero Fabbri e non rinunciare al gusto che tanto ami con meno di 4 cal per 100 ml. Prova anche gli altri gusti della Linea Zero e falli provare ai tuoi amici.
Per la preparazione della bevanda si consiglia di diluire 1 parte di preparato in 6 parti d'acqua. Agitare prima dell'uso.

http://www.fabbri1905.com/it/235/68/406/Target/inventabibite?list=255

L'esistenza di questo tappo in un sito di collezionisti lascia supporre l'esistenza in passato di una bibita chinotto Fabbri, ma questa è l'unica testimonianza reperita ad oggi.


Crodo

http://www.camparigroup.com/it/marchi/soft-drink/crodo.shtml 

Il marchio Crodo identifica un'ampia gamma di bevande analcoliche, che nascono tutte dalle pure acque minerali delle fonti di Crodo, usate anche come basi per bibite, prima tra tutte il Crodino, famosissimo bitter analcolico, ma anche chinotto, aranciata amara, acqua tonica, pompelmo, gassosa e cedrata. Recentemente si è aggiunto Softè, delicato tè freddo ai gusti di pesca e limone.
Le acque dell’area di Crodo, in alto Piemonte, sono usate fin dal Cinquecento per cure termali, ma solo alla metà del Novecento è sorto uno stabilimento per il loro sfruttamento industriale.
Dal 1995 la società Terme di Crodo fa parte del Gruppo Campari.
Il mercato principale per la gamma Crodo è l'Italia.

    


Alcune bottigliette di Chinotto Crodo, dal passato fino all'edizione attuale.
  




Due diverse lattine di Chinotto Crodo (1996 e anni 2000) + la versione per macchine distributrici.


Uno storico manifesto prodotto dalla società Ripalta Industrie grafiche (Milano, 1957) in vendita su ebay

 
Due tappi a corona



 
Una targa pubblicitaria in latta, e un vassoio con grafica simile

Un vassoio pubblicitario in resina melamminica


 
Due posacenere d'epoca con pubblicità del chinotto Crodo

Frizz e Frizzer (Polara)

http://www.polara.it/linea_frizz_pet_1.5.html
http://www.polara.it/linea_frizzer_pet_1.5.html 

Sono altri due marchi commercializzati dalla ditta Polara, caratterizzati dal ridotto contenuto di zucchero. Contiene glucosio o fruttosio.

  
   

Paradiso

http://www.acquaparadiso.it/

Linea di acque minerali e bibite varie prodotta a Paradiso Di Pocenia (Udine), con la base di acque che sgorgano dalle Alpi Carniche. Il sito web documenta una grande attenzione alla qualità e all'uso corretto ed efficiente delle risorse naturali.
C'è un'ampia gamma di bibite, gassate e non, senza aggiunta di zucchero, tra cui il chinotto.
 



Fonte Margherita

http://www.fontemargherita.com/it/bibite-fonte-margherita.php

Fonte Margherita è una azienda di Torrebelvicino (VI) che produce e commercializza acque minerali con il marchio Azzurra e diverse bibite a marchio Fonte Margherita, tra cui il chinotto.
Dal lontano 1845 l'azienda imbottiglia acqua che sgorga dalle sue diverse fonti, situate ai piedi delle Piccole Dolomiti venete in provincia di Vicenza. Acque che per purezza e leggerezza e per le qualità chimico-fisiche meritano un posto di rilievo nella geografia delle ottime acque minerali italiane.
Non sappiamo se facciano parte della stessa famiglia i chinotti “Azzurra” di cui si trova traccia su qualche sito di collezionisti.
   

Addio Freak Antoni

La canzone da cui è nato tutto, che per sempre ha saldato l'associazione tra chinotto e demenziale, e che pertanto è alla radice anche della nascita di questo sito, è questa, alla quale ho anche dedicato un'intera pagina. La abbiamo ascoltata, citata, suonata e massacrata, in cantina e - se non sbaglio - anche su un palco.

Oggi la triste notizia che Freak Antoni ci ha lasciato. Non lo si incontrerà più per le viuzze del centro di Bologna. Non so neanche se si è mai accorto di questo sito...

Non so cosa aggiungere.

Addio Freak Antoni.

Informazioni di carattere commerciale

Secondo l'annuario delle bevande analcoliche realizzato dalla casa editrice milanese Edizioni Laus questa e' la ripartizione delle bibite analcoliche in Italia:
  • Cole e aranciate si spartiscono quasi il 60% del mercato italiano delle bevande analcoliche. La prima è in testa con 1.112 milioni di litri distribuiti nel 1994 e una quota di mercato pari al 34,8%, mentre della seconda vengono distribuiti "solo" 800 milioni di litri per una quota di mercato pari al 25%. Da sottolineare però il fatto che, rispetto al 1993, mentre le cole sono in crescita sia come litri venduti sia come quota di mercato, le aranciate perdono tanto in volume distribuito quanto in percentuali di mercato.
  • A queste seguono altre bibite con percentuali di mercato e volumi di vendita minori. Molto interessante, per esempio, il discorso per quanto riguarda le bevande a base di tè che nel giro di un anno sono cresciute dello 0,7% arrivando a vendere 320 milioni di litri. Lime e chinotto, poi, hanno venduto nel 1994 rispettivamente 145 e 105 milioni di litri per quote di mercato del 4,5% e del 3,3%. Fonte: Bargio Bargio 1461 Locali Acqua Bevande analcoliche ecco l'annuario 10 30 01 11 1995